• Autore: Ester Ugazio
  • Editore: Lampi di Stampa
  • I dati pubblicati: 30 Ottobre '12
  • ISBN: 9788848813730
  • Formato del libri: PDF, Epub, DOCx, TXT
  • Numero di pagine: 136 pages
  • Dimensione del file: 27MB
  • Posto:

Sinossi di La porta verde Ester Ugazio:

Un pergolato fiorito, un piccolo stagno, una tavola imbandita, un gruppo diamici. E in questa atmosfera che pare fuori dal tempo che affiorano i ricordi.Una magica "porta verde" si apre e lascia scorrere immagini e suoni ormailontani. Quattro bambini "i quattro moschettieri" inseguono le loro fantasieattraversandola. Le loro avventure legano il racconto di un'epoca, la vita tragli anni '50 e '60 con i profondi cambiamenti che hanno mutato radicalmente lasocieta. Sullo sfondo la caratterizzazione di alcuni personaggi intorno aiquali ruota la narrazione. Infanzia, gioventu e maturita di quattro personevissute in un piccolo paese della Bassa Padana, in due case attigue poste allaperiferia, poco distanti dalla citta, cresciute in famiglie diverse, l'unatradizionale, l'altra patriarcale. Quattro cugini uniti in modo singolare chevivono le tappe della loro vita con quel filo invisibile che li leghera persempre.

Scaricare gratis La porta verde in Italiano:

La porta verde MP3La porta verde Mp3
La porta verde PDFLa porta verde PDF
La porta verde EPUBLa porta verde EPUB
La porta verde TXTLa porta verde TXT
La porta verde DOCLa porta verde DOC
La porta verde MOBILa porta verde MOBI

Comentarios

Graziana ome cigarettes

Ehi, grazie per dare il mio libro a leggere e lasciare un commento!

Pierina

Perché non riesco a scaricare il libro? Come si fa a andare oltre il messaggio di non essere iver 18?

Alfonsina

amalo, vuoi di più

Capricia

Darf ich es denn per il cellulare?Ehi,da ich meist nur mit Handy bin kann ich die Bücher nicht lesen, könnte ich deine Zwei Acqua, la Terra e il Cielo per il cellulare?Ich könnte auch etwas Korrektur lesen ich bin zwar nicht perfekt aber krieg schon ei File cigi.php not found..

Genevra

il che è un buon libro, ma non molto spaventoso...

Leave a Comment